Tagged: cycling

dizionario superleggero: Z

superleggero_dictionary_z

ITA — Zurigo /dzuriˈgo/ [zu-ri-go] s.m. – 1. Sarebbe possibile dare una precisa, dettagliata, articolata ed esaustiva definizione di una città svizzera senza venir meno alla proverbiale precisione della popolazione che la Svizzera abita, ovvero degli Svizzeri? Forse spendendosi in una lunghissima disamina di fatti storici, politici, peculiarità relative alle attività produttive ed economiche, al tessuto sociale, alle attività artistiche e alle personalità che la città in questione hanno reso illustre. Tuttavia, tale disamina richiederebbe una così ingente quantità di tempo, da far arrivare in ritardo a qualsiasi appuntamento tanto chi la realizza, quanto chi la legge. 2. Zurigo è capoluogo dell’omonimo cantone e la maggiore delle città svizzere. Circondata dal paesaggio alpino, affacciata sull’omonimo lago, Z. è città d’arte e moda, di tranquilli caffè e di intensa vita notturna. Tanto basti al lettore. 3. A Zurigo si sta bene, la città offre mille occasioni per conoscere ed incontrare. Questo fermento stimola la creatività e l’atmosfera le permette di fiorire. SUPERLEGGERO nasce a Zurigo, in una giornata d’inverno, quando il freddo ti stringe la testa, o forse in una ventosa giornata di primavera, quando i foulard sventolano come le bandiere sulle rive del lago.

ENG — Zürich /ˈzjʊərɪk/ n. – 1. Would it be possible to give a precise, detailed, articulate and comprehensive definition of a Swiss city without faltering over the well-known accuracy exercised by the population of Switzerland, aka the Swiss? This can be done only by providing a lengthy and close examination of Zürich’s historical and political events, the distinctive features of its economy and business, its social texture, its artistic circles and figures that have made this city famous. This examination, however, would require so much time that those providing it and those reading it would arrive late at every meeting. 2. Zürich is the capital of the homonymous canton and the largest city of Switzerland. Surrounded by an Alpine landscape, looking onto the lake of the same name, Z. is a city of art and fashion, of peaceful cafés and an intense nightlife. This is all the reader needs to know. 3. Life is good in Zürich. The city offers a thousand opportunities for encounters, knowledge and learning. This energy triggers creativity, which flourishes in this atmosphere. SUPERLEGGERO was born in Zürich on a winter’s day, when the cold weather gets to your head, or maybe on a windy spring day, when scarves wave like flags around the shores of the lake.

happy birthday Monsieur Roubaix

roger_de_vlaeminck_1975_zuri-metzgete

On the 4th of August 1972, an official sponsoring agreement was signed between ALFREDO GIOS (Bici Gios Torino) and GIORGIO PERFETTI owner of the world famous chewing-gum brand «Brooklyn-la Gomma del Ponte» giving birth for 5 years (1973-1977) to one of the most successful professional cycling teams ever existed: the «Brooklyn» team. The following year, Brooklyn decided to create and sponsor a new top level professional cycling team and considering the excellent personal and business relationship existing between ALFREDO GIOS and GIORGIO PERFETTI, the company GIOS was called to be the technical supplier delivering the racing bicycles to the whole team. Based on Italy the team had a mixed roster of Italians, like PANIZZA, ROTA, PASSUELLO, TURRINI and Belgians like DE MUYNCK, SERCU or DE WITTE. But one name above all: the Belgian ROGER DE VLAEMINCK, winner of three Milano-Sanremo, four Paris-Roubaix, two Giro di Lombardia, Ronde van Vlaanderen, Liege-Bastogne-Liege, Freccia Vallone, Paris-Brussels, Milano-Torino, Züri-Metzgete, Tirreno-Adriatico, Tour de Suisse, Cyclocross World Champion in 1975, etc.etc. Art director of the company was DANIELE OPPI who created the name for the  «Lambretta» the brand «Chicco» and the «Pic Indolor».

In the picture, ROGER DE VLAEMINCK winning the 1975 edition of the Championship of Zurich «Züri Metzgete» ahead EDDY MERCKX and FRANCESCO MOSER.

mardi à Lausanne

superleggero_a_travers_lausanne_rue_du_petit_chene

On the way back from Geneva, I stopped in Lausanne to drink a good beer and meet a good friend. I love Lausanne, small city with a very “chic” taste of frenchness and not at all swissness. For me Lausanne is not only ECAL or TAS, I remember Lausanne for the « À travers Lausanne » a Contre le Montre, the tuesday after the Tour de France. The race was like a “red carpet” for the winner of the Tour. The depart was in Quai d’Ouchy and the arrivee, after 4km, in Sauvablin but the Rue du Petit-Chêne was a breakheart hill, 200m at 18% in pavé. The race was won by FAUSTO COPPI, 4 times by EDDY MERCKX, POULIDOR, 5 times by ZOETEMELK and in 1998 after a fantastic Tour, by MARCO PANTANI.

interview for polkadot magazine

superleggero_interview_for_polkadot_magazine_alex_a_nice_wearing_mademoiselle_musette_criterium

SN – Partiamo dall’inizio, Antonello. Il brand SUPERLEGGERO: materiali splendidi tagli originali, ma perché solamente snood, berretti e sciarpe, senza ancora arrivare a maglie, bibs, socks. Ci stai pensando?

ATdF – No, onestamente no. Ho disegnato per alcune aziende dell‘abbigliamento intimo e delle calze, togliendomi pure lo sfizio di avere disegnato la calza più leggera al mondo, ma era solo uno sfizio. Che poi un famoso ciclista inglese le abbia preferite a quelle del suo mega sponsor, non posso dire che non mi abbia fatto molto piacere! SUPERLEGGERO nasce però per colmare un vuoto in un ambito limitato. Per il resto ci sono dei prodotti di altissima qualità e non credo che potrò mai arrivare ai livelli dei grandi marchi, anche per una questione di budget!

read more…

introducing albert

superleggero_apron_tablier_albert__grimpeur_pink

ITA — Curiosamente, vista l’estrema attenzione nel ricercare la forma fisica perfetta, è molto diffusa tra i ciclisti la passione per la cucina. Che si tratti di ricercatezze da nouvelle cuisine, di fumanti spaghettate o di corroboranti caffè, la cucina è il luogo in cui stomaco, vista e cervello si incontrano in felice armonia.
Per SUPERLEGGERO tanto in sella ad una bicicletta, quanto tra i fornelli, eleganza e funzionalità sono fattori irrinunciabili. Da questa considerazione nasce «Albert», il grembiule da cucina unisex che proponiamo in tre disegni: «Criterium», «Grimpeur» e «Grand Prix».
 Per la realizzazione di «Albert» abbiamo utilizzato cotone coltivato, filato, tessuto in Italia e stampato con la tecnica della stampa serigrafica a quadro a Como. Sempre nel nostro paese, ogni grembiule è stato tagliato e confezionato, per garantire l’assoluta qualità di ogni singolo pezzo. Albert misura 84x83cm. ed è dotato di lunghi lacci per la legatura frontale. Vai all’online store > > >

ENG — Curiously, considering the meticulous attention paid to achieving perfect physical fitness, a zeal for cooking is very common among cyclists. Whether its a refined taste for nouveau cuisine, a delectable spaghetti feast or a bracing coffee, the kitchen is the place in which tummy, sight and brain all come together in happy harmony. For SUPERLEGGERO, whether seated on a bicycle or hovering over the stove, elegance and functionality are indispensable factors. From this consideration comes «Albert», the unisex kitchen apron available in three designs: : «Criterium», «Grimpeur» and «Grand Prix». To produce «Albert», we use cotton grown, spun, woven in Italy and silkscreen-printed in Como using the old traditional technique. And Italy is where each apron has been cut and packaged to guarantee the absolute quality of every single piece. «Albert» sizes 84cm(waist)x83cm(lenght), features a fixed neck strap and extra long laces for tying the bow in the front. Go to shop > > >

more images…

dizionario superleggero: T

superleggero_dizionario_dictionary

ITA — Tour /ˈtur/ [to-ur] s.f. fr. – 1. Giro turistico organizzato: t. enogastronomico, t. delle città d’arte 2. Nel sentire comune, la competizione ciclistica a tappe denominata Tour de France è considerata il t. per antonomasia. La prima edizione del Tour de France. risale al 1903 e da allora, a parte le due parentesi belliche, la corsa non manca di emozionare e stupire il pubblico, spremendo i corridori e celebrandoli come divinità. 3. Ambientazione più frequente dei sogni del team di SUPERLEGGERO, il T. è la competizione da vincere per vedersi immortalati nella storia del ciclismo. Sorridenti e con una bella maglia gialla.

ENG — Tour /tʊə/ French n. – 1. An organised tourist excursion: a wine and food  t., a t. of art cities 2. More commonly known as the multiple stage cycle race Tour de France, which is considered the t. par excellence. The first edition of the Tour de France dates back to 1903 and since then, except for a break on account of the two world wars, this race has not ceased to thrill and amaze the public, getting the best performances from cyclists and celebrating them like deities. 3. The most frequent location of the SUPERLEGGERO team’s dream, the T. is a race that must be won so as to be finally enshrined in cycling history – smiling and with a beautiful yellow shirt.

dizionario superleggero: R

dizionario_superleggero_dictionary

ITA — Rosa /ˈrɔza/ [rò-sa] s.f. – 1. Denominazione comune a varie specie arbustive del genere Rosa. Le più di 2000 varietà di r. mostrano la presenza di spine, foglie seghettate e fiori di varia dimensione, profumo e colore. Per la loro bellezza e possibilità di impiego in campo farmaceutico e cosmetico, la r. è apprezzata e coltivata in tutto il mondo. 2. Colore intermedio tra il bianco ed il rosso. 3. Nel linguaggio comune, con l’espressione «La r.» è indicato il principale quotidiano sportivo italiano «La Gazzetta dello sport» che curiosamente viene stampato su carta rosa. Tale testata giornalistica organizza dal 1908 il Giro d’Italia; la celebre maglia rosa conferita al leader della corsa trae il proprio colore dalle pagine della testata sportiva. 4. Una donna elegante, enigmatica, di grandissima forza: Rosa. Su di lei le creazioni di SUPERLEGGERO diventano gioielli.

ENG — Rose /rəʊz/ n. – 1. Common name for various species of shrubs of the genus Rosa. The 2000-plus varieties of r. display thorns, serrated leaves and flowers of various sizes, fragrances and colours. R. are grown in every part of the world for their beauty and their use in pharmaceuticals and cosmetics. 2. Intermediate colour between white and red. 3. In common parlance, the expression «La rosa» refers to the principal Italian daily sport newspaper «La Gazzetta dello sport» which, strangely, is printed on pink paper. Since 1908 this publication has organised the Giro d’Italia; the famous pink jersey awarded to the race leader is the same colour as the pages of the newspaper. 4. An elegant, enigmatic and extremely forceful woman: Rosa. On her, SUPERLEGGERO’s creations become jewels.